Page tree
Skip to end of metadata
Go to start of metadata

Introduzione

I prodotti presenti in archivio hanno dei codici identificativi che servono ad agganciarli alle banche dati degli editori.

Gli editori che offrono questa funzionalità sono Elsevier con la banca dati Scopus e Clarivate Analytics con la banca dati WoS.

È possibile che all'interno dell'archivio ci siano dei prodotti sprovvisti di identificativo Wos o Scopus oppure aventi un identificativo errato.

L'interfaccia di recupero degli identificativi esterni è uno strumento di IRIS che serve a integrare i metadati dei prodotti per garantire una migliore qualità dei dati presenti in archivio.

Inoltre, agganciando un prodotto alle banche dati esterne degli editori, è possibile verificare la coerenza dei dati inseriti.

IRIS interroga le i database bibliografici degli editori e, analizzando i dati presenti in archivio, è in grado di determinare quali prodotti sono sprovvisti di identificativo esterno oppure hanno un identificativo errato.

Questi dati sono raccolti nell'interfaccia Qualità dell'Archivio → Identificativi.

Nota

Questa interfaccia è disponibile solo per coloro che hanno effettuato la sottoscrizione di un account premium con Elsevier o con Clarivate Analytics. 

Per gli atenei che desiderano attivare il servizio legato allo SCOPUS AUTHOR'S ID

Il servizio non ha costi aggiuntivi per gli atenei.

Di seguito trovate le istruzioni per richiederne la configurazione:

  1. Richiedere la API key effettuando il login al link https://dev.elsevier.com/index.jsp quindo cliccare su I want an API Key 
  2. Richiedere l'insttoken (INSTitutional Token) utilizzando il sistema di ticketicng disponibile al seguente link https://service.elsevier.com/app/contact/supporthub/researchproductsapis/?
  3. Specificare il nominativo dell'Istituzione e la API key ottenuta

Riportiamo di seguito un template di esempio:

Subject: Institutional Token request for --Nome Istituzione--

Dear integration support staff,
we would like to receive the insttoken for our Institution
Below the API Key received 
---inserire la API key ottenuta--- 

Looking forward to hear from you soon,

best regards.

--firma--

4. Una volta ottenute le informazioni, aprire un ticket all'Help Desk IRIS per chiederne la configurazione fornendo API Key e INSTTOKEN ricevuti.



I limiti di default di richieste (per settimana, per secondo, etc.) per queste API sono dettagliati qui: https://dev.elsevier.com/api_key_settings.html

Qui le istruzioni intere: https://dev.elsevier.com/tecdoc_api_authentication.html .


Per lo isttoken indicano quanto segue:


Insttoken Authentication

If automatic IP authentication or use of the Authentication API do not meet your requirements,  contact us for more information about obtaining an 'Institutional Token'.

An insttoken is an additional security token submitted in tandem with your APIKey.
Insttokens are only available to customers or partners working on behalf of a customer. If Elsevier grants you an insttoken, there are restrictions to follow:

  1. The insttoken must be kept secure server-side in a password protected environment.
    • It can't appear in any browser side code
    • It can't appear in the address bar
  2. The insttoken represents full access to a customer account within our authentication and entitlements system
    • It may be revoked at any time, without notice
  3. All requests using insttoken must come over https

You submit insttokens in header: X-ELS-Insttoken


Utilizzo dell'interfaccia


L'interfaccia di recupero di identificativi esterni è consultabile accedendo al menu di IRIS e quindi cliccando su Prodotti →  Qualità dell'archivio →  Identificativi.

Attraverso l'interfaccia è possibile accettare o rifiutare l'associazione di identificativo proposta a seguito dell'interrogazione dei database esterni degli editori.


NOTA

È possibile fare in modo che i prodotti appartenenti ad alcune tipologie di prodotto non siano trattate in questo tool. Per attivare questa configurazione è necessario effettuare una richiesta all'Help Desk di IRIS attraverso il Customer Portal.


Attori coinvolti

Questa interfaccia è consultabile dalle seguenti categorie di utenti:

  • Amministratori: operando in visione completa possono visualizzare i possibili match per tutto l'archivio.
  • Responsabili di dipartimento: operando in visione dipartimentale possono visualizzare i possibili match per i prodotti che afferiscono al proprio dipartimento.
  • Utenti: operando in visione personale possono visualizzare i possibili match per i prodotti di cui sono responsabili del dato o autori interni.


dalla versione 20.04.02.00

Solo per la Visione Personale, non sono proposte le associazioni per le tipologie che non sono indicizzate da wos e scopus
Di conseguenza, sono prese in considerazione solo le pubblicazioni che appartengono alle seguenti tipologie: 
-Articolo in rivista (262) 
-Contributo in volume (Capitolo o Saggio) (268) 
-Monografia o trattato scientifico (276) 
-Contributo in Atti di convegno (273)


Notifica potenziali match individuati

Quando un utente accede in visione personale al proprio desktop prodotti, se sono presenti potenziali match per le proprie pubblicazioni il sistema mostra una finestrella di notifica in cui è contenuto il numero di potenziali match trovati e il link alla pagina della qualità dell'archivio.


Notifica potenziali pubblicazioni da importare

È possibile attivare un sistema di notifiche che informa gli utenti della presenza di pubblicazioni all'interno del database di Scopus che non sono presenti in Archivio.

Per attivare questa funzionalità occorre effettuare una richiesta all'Help Desk di IRIS attraverso Costomer Portal.

Una volta attivata, questa funzionalità è valida solo per gli utenti che hanno un Author ID SCOPUS valido all'interno del proprio profilo.

In questo modo, operando in visione personale, se il sistema rileva che all'interno del database bibliografico di Scopus ci sono delle pubblicazioni attribuite all'utente che sta operando in IRIS, allora gli propone un claim di notifica.


L'utente potrà importare le pubblicazioni in questione cliccando sul link proposto, oppure andando ad effettuare una submission utilizzando la form di Inserimento nuovo prodotto#Ricercaperidentificativoautore.

I filtri

Di seguito l'elenco dei filtri che compongono la form di ricerca e il loro significato.



  • Handle rappresenta l'handle del prodotto per cui cercare i potenziali match. È possibile inserire un solo handle;
  • Pubblicazione è un campo di testo libero in cui inserire il titolo o parte del titolo di un prodotto da ricercare;
  • Anno di pubblicazione rappresenta l'anno di pubblicazione degli item da ricercare (è possibile inserire più valori).;
  • Status rappresenta l'esito dell'algoritmo di ricerca delle associazioni.

Possibili valori:

    • Potenziali associazioni (valore di default). Sono i prodotti per cui l'algoritmo di recupero degli identificativi ha trovato un potenziale match.
    • Recuperato identificativo differente (valore di default). Sono i prodotti per cui l'identificativo recuperato dall'algoritmo non coincide con quello presente nel prodotto;
    • Id esterno e recuperato coincidenti. Sono i prodotti per cui l'identificativo recuperato dall'algoritmo coincide con quello presente nel prodotto;
    • Associazione respinta. Sono i prodotti per cui è stata respinto un possibile match proposto in precedenza;
    • Errori nel recupero. Sono i prodotti per cui l'algoritmo di recupero degli identificativi esterni ha rilevato degli errori.

  • Modalità di riconoscimento indica la modalità con cui viene effettuato il match.

Possibili valori:

      • Match sicuri. Vengono proposti solo i potenziali match trovati attraverso identificativi esterni quali doi, pmid, isi, scopusid.
      • Match non sicuriVengono proposti solo i potenziali match trovati non attraverso identificativi esterni, ma altri metadati come titolo, anno di pubblicazione, stringa autori. I record mostrati utilizzando questa modalità sono soggetti a errori, per tanto si consiglia di verificare attentamente i risultati proposti.

  • Status di validazione Rappresenta lo stato del prodotto all'interno del workflow di validazione.
  • Dipartimento È un menu a tendina valorizzato con i dipartimenti di ateneo presenti in Archivio. È possibile selezionare un solo valore.
  • Tipologia È un menu a tendina valorizzato con le tipologie di documento presenti in Archivio. È possibile scegliere più di un valore.
  • DOI È un campo di testo libero in cui inserire il DOI o parte del DOI di un prodotto da ricercare.
  • Fonte È un menu a tendina valorizzato con i due database bibliografici da cui provengono i potenziali match.
  • Tipologia db bibliografico È un menu a tendina valorizzato con le tipologie di documento con cui sono catalogati i documenti all'interno dei database bibliografici degli editori. È possibile scegliere più di un valore.

Nota

È possibile modificare i valori delle etichette del menu a tendina Tipologia db bibliografico. Per farlo occorre utilizzare il tool di Gestione etichette. I valori delle chiavi per le etichette sono elencati nel seguente file 

Tabella dei risultati

I risultati sono presentati in forma tabellare. Le colonne hanno il seguente significato


  • Pubblicazione: viene proposta la citazione della pubblicazione e la tipologia di documento a cui appartiene. Cliccando sulla citazione si accede al dettaglio del prodotto;
  • Identificativo attuale: se valorizzato rappresenta l'identificativo attualmente presente in IRIS;
  • Identificativo recuperato: rappresenta l'identificativo proposto dall'algoritmo di recupero degli identificativi esterni come potenziale match;
  • informazioni editore: in questa colonna sono mostrate le informazioni relative alle pubblicazioni recuperate da WOS e Scopus. Vengono mostrati, se presenti, il Titolo, la Tipologia e l'Anno di pubblicazione.
  • Servizio: indica il database esterno su cui è stato trovato il potenziale match. Cliccando sull'icona del database esterno si accede al dettaglio del prodotto presente all'interno del database esterno. Le associazioni individuate con colore verde sono avvenute tramite identificativo univoco, le altre con match tra titolo o altri metadati;
  • Modalità di riconoscimento: indica il modo in cui è stato effettuato il match;
  • Info: sono indicate informazioni aggiuntive come il dettaglio di eventuali errori riscontrati;
  • Operazioni: attraverso i bottoni contenuti in questa colonna è possibile eseguire le seguenti operazioni:

Accetta associazione permette di approvare l'associazione (l'item viene modificato e viene aggiunta una riga allo storico. L'identificazione viene cancellata);
Respingi Associazione permette di respingere l'associazione (l'identificazione viene marcata come "respinta" e non più proposta);
Ritenta identificazione viene rilanciato l'algoritmo di recupero degli identificativi esterni. Solitamente utilizzato in presenza di errori.

Nota

L'opzione Ritenta identificazione è disponibile solo agli amministratori dell'archivio che operano in visione completa.


Modalità di matching

Il recupero degli identificativi avviene in modo differente per WoS e Scopus, come spiegato nel seguito.


Nota

È possibile specificare una configurazione per cui se l'id recuperato e quello presente differiscono solo per il prefisso allora il sistema lo approva automaticamente. I prefissi gestiti sono i seguenti

per SCOPUS

  • 2-s2.0-

per WOS

  • ISI:
  • WOS:
  • WOS:ISI:

È possibile richiedere l'attivazione di questa configurazione facendo una richiesta all'Help Desk di IRIS attraverso il sistema di ticketing Jira.  


Scopus 

Viene invocato un webservice a cui viene fornito il seguente insieme di metadati dei prodotti:

  • dc.identifier.scopus (eid)
  • dc.identifier.pmid (pmid)
  • dc.identifier.doi (doi)
  • issn (di rivista o di serie)
  • dc.relation.volume (volume)
  • dc.relation.firstpage (firstpage)
  • dc.title (title)
  • dc.date.issued (year)
  • first named author (author)
  • dc.relation.article (article number)

Scopus utilizza un algoritmo per effettuare delle elaborazioni interne, al fine di trovare potenziali match.

L'algoritmo fornisce esito positivo nei seguenti casi:

  1. cerca per eid;
  2. cerca per pmid;
  3. cerca per doi;
  4. cerca per la combinazione issn, volume, pagina iniziale;
  5. cerca per la combinazione autore, anno, pagina iniziale;
  6. cerca per la combinazione titolo, anno;


In base alla risposta del servizio e ai dati presenti in IRIS si possono manifestare le seguenti casistiche:

  • Se il servizio trova una pubblicazione e l'identificativo restituito dal servizio COINCIDE con quello presente in IR, l'identificativo del prodotto è considerato corretto e non viene presentato tra le possibili associazioni da validare;
  • Se il servizio trova una pubblicazione e l'identificativo restituito dal servizio NON COINCIDE con quello presente in IR o è assente, il prodotto viene presentato tra i risultati di possibili associazioni da validare;
  • Se il servizio trova più di una pubblicazione viene segnalato un errore; nella descrizione dell'errore sarà disponibile il numero di pubblicazioni restituite;
  • Se il servizio non trova alcuna pubblicazione viene segnalato un errore; la tipologia di errore restituita dall'algoritmo di Scopus sarà una delle seguenti:
    • "No match found for document", "No match found for document and none of the supplied ISSNs were found in the list of Scopus covered ISSNs";
    • "The supplied year is not within the specified publication years range (e.g. 2007-2014). This only applies if a year range restriction is in effect for your account";
    • "Too little data to resolve the request (e.g. less than 3 words in the title and not possible to match on other elements)";
    • "In case a problem in the backend and no match is possible, this means service is required or one should try again";
    • "The key as provided for authentication is not valid";
    • "generic error";

WoS

La ricerca di potenziali identificativi WOS è gestita da una procedura sviluppata internamente ad IRIS.

L'algoritmo prende in considerazione i dati presenti in IRIS e verifica che ci siano delle corrispondenze all'interno di WOS nel seguente modo:

  1. cerca per dc.identifier.isi;
  2. cerca per dc.identifier.doi;
  3. cerca per dc.identifier.pmid;
  4. cerca per la combinazione titolo, anno;

In base ai dati trovati possono determinarsi le seguenti casistiche:

  • Se la proceedura trova una pubblicazione in WOS e l'identificativo trovato COINCIDE con quello presente in IR, l'identificativo del prodotto è considerato corretto e non viene presentato tra le possibili associazioni da validare;
  • Se la proceedura trova una pubblicazione e l'identificativo trovato NON COINCIDE con quello presente in IR o è assente, il prodotto viene presentato tra i risultati di possibili associazioni da validare;
  • Se la proceedura trova più di una pubblicazione viene segnalato un errore; nella descrizione dell'errore sarà disponibile il numero di pubblicazioni restituite;
  • Se la proceedura non trova pubblicazioni viene segnalato un l'errore "No match found for document".

Warning: riga evidenziata in rosso

Se una riga è colorata di rosso trasparente, come nell'immagine sotto, ciò mette in evidenza le associazioni  in cui l'anno è differente oppure il titolo risulta diverso, per tutte le tipologie di match titolo/anno (quindi visibili solo per il filtro "match non sicuro").

Matching non per identificativo bibliografico

Se il match tra l'identificativo di una pubblicazione presente in IRIS e quello restituito dai webservice NON è stato fatto direttamente sull'identificativo bibliografico, allora, anche a parità di identificativo, viene proposta l'associazione. Questo avviene perché il sistema non ha la certezza assoluta che si tratti della stessa pubblicazione.



Frequenza di recupero dei dati

Sia per Scopus che per WoS i dati vengono controllati ogni notte solo per l'istanza di produzione.

Vengono controllati tutti i prodotti che:

  • non sono in stato "cancellato";
  • sono "master";
  • sono stati modificati rispetto all'ultima interrogazione della banca dati dell'editore;
  • hanno l'identificativo assente o sprovvisto del prefisso "WOS:" (per WoS) o "2-s2.0-" (per Scopus).

Modalità di recupero dei dati

Scopus

  • Indicatori bibliometrici (SJR, SNIP, CITESCORE): sono forniti con un file excel (consultabile al link https://www.scopus.com/sources) che viene caricato una volta all'anno. Per i dati non disponibili sul file, in accordo con il focus group, viene fatta una proiezione basata sugli ultimi dati disponibili.
  • Percentili: possono essere di rivista o di pubblicazione. I dati mostrati in archivio sono recuperati dai web service dell'editore.
  • Citazioni: i dati mostrati in archivio sono recuperati dai web service dell'editore.
  • Dati bibliografici: i dati sono recuperati dai web service dell'editore. Vengono mostrati in Archivio il Document type e l'anno di pubblicazione.

WoS

  • Indicatori bibliometrici (IMPACT-FACTOR): la CRUI fornisce un file agli Atenei. Come da accordi con il focus group, viene utilizzato il file della CRUI che annualmente ci viene fornito dai nostri Atenei.
  • Percentili: possono essere di rivista o di pubblicazione. WOS non fornisce dei webservice per l’esposizione dei percentili, ma solo il valore assoluto delle citazioni; in accordo con il focus group tavolo ER e Interop.( https://wiki.u-gov.it/confluence/display/REQIRIS/TAVOLO+Interop.+-+Home), si è deciso di calcolarli in IRIS. A tale proposito CRUI è riuscita ad ottenere dal contratto consortile WOS i file con il numero delle citazioni per ogni categoria e il relativo percentile. Periodicamente viene quindi ricalcolato il percentile incrociando il dato del WS con il dato del file fornito dalla CRUI.
  • Citazioni: i dati mostrati in archivio sono recuperati dai web service dell'editore.
  • Dati bibliografici: i sono recuperati dai web service dell'editore. Vengono mostrati in Archivio il Document type e l'anno di pubblicazione.

Aggiornamento dei dati

I dati vengono aggiornati secondo le regole qui descritte.

Il collegamento degli identificativi esterni con le pubblicazioni viene effettuato:

  1. se vengono rilevate modifiche sull'item presente in IRIS 
  2. oppure se precedenti chiamate sono andate in errore a causa di problemi legati al webservice esterno e se la chiamata è stata fatta sette giorni prima rispetto alla data corrente.

Per quanto riguarda invece i dati bibliografici, citazionali e percentili, il collegamento  degli identificativi esterni con le pubblicazioni viene effettuato:

  1. se vengono rilevate modifiche sull'item presente in IRIS 
  2. oppure se l'ultimo aggiornamento verso le sorgenti esterne è più vecchio di:
  • PMC METADATI = 84GG
  • PMC CITAZIONI = 7GG
  • PMC PERCENTILI = 28GG
  • WOS METADATI = 365GG
  • WOS CITAZIONI = 7GG
  • WOS PERCENTILI = 84GG
  • SCOPUS METADATI = 84GG
  • SCOPUS CITAZIONI = 7GG
  • SCOPUS PERCENTILI = 56GG

Per quanto riguarda i metadati di WOS, l'aggiornamento avviene dopo 84 giorni verso le sorgenti esterne se nel frattempo non sono occorse modifiche.

Questo è quanto avviene attualmente all'interno del sistema.

Percentili e quartili 

I percentili forniti dagli editori si possono riferire sia a metriche di pubblicazioni (percentili relativi al numero di citazioni) sia a metriche di rivista (percentili relativi a impact factor o impact factor a 5 anni).

Per WoS, ogni pubblicazione può avere quindi tre percentili diversi:

- wos: Percentili pubblicazione - miglior percentile

- wos: Percentili rivista - IF - miglior percentile

- wos: Percentili rivista - 5 anni IF - miglior percentile

I quartili sono ricavati dai percentili: se il percentile è tra 0 e 25 allora ricade nel primo quartile (Q1), tra 25 e 50 nel secondo quartile (Q2), cosi via fino ad arrivare all'ultimo quartile (Q4).

Per ogni articolo quindi possono essere presenti tre quartili:

- wos: Percentili pubblicazione - miglior quartile

- wos: Percentili rivista - IF - miglior quartile

- wos: Percentili rivista - 5 anni IF - miglior quartile

I percentili non sono per forza presenti:

  • quello di pubblicazione è presente se la pubblicazione ha il codice WOS e se tale pubblicazione rientra tra i percentili calcolati nell'ultimo trimestre
  • quelli di rivista sono presenti solo se la pubblicazione ha ISSN e anno, e tale coppia è presente nei file dei percentili inviati da WOS.

Casi particolari - Identificativo non citazionale

È possibile che il sistema recuperi un identificativo non citazionale dalla piattaforma WoS di Clarivate.

In questo caso i dati citazionali non sono recuperati e il link verso la banca dati dell'Editore potrebbe non funzionare.

Il sistema segnala questa situazione con un messaggio di warning.


In casi come questo non è possibile accettare o rifiutare l'associazione dell'identificativo con il prodotto. È soltanto prevista la possibilità di eseguire un refresh dell'identificazione.


Esempio d'uso

Di seguito sono forniti una serie di esempi di utilizzo a partire da possibili risultati ottenuti mostrati nell'immagine sottostante.


Esempio 1

L'algoritmo ha trovato un potenziale match.

Il match è stato trovato utilizzando l'identificativo bibliografico (icona verde WoS ID).

L'identificativo presente in IRIS è differente da quello presente nel database bibliografico dell'editore perché è privo del prefisso "WOS:".

Cliccando su "Accetta associazione" l'identificativo presente in IRIS viene aggiornato.

L'evento sarà inserito nella history del prodotto (consultabile dal backoffice dello stesso). Nella colonna "info" appare l'icona di associazione avvenuta con successo.

Effettuando una successiva ricerca per potenziali match, quel prodotto non sarà inserito tra i risultati.


Esempio 2

L'algoritmo ha trovato un potenziale match. Il match è stato trovato utilizzando il DOI (icona verde DOI).

L'identificativo presente in IRIS è differente da quello presente nel database dell'editore.

Cliccando sull'icona del servizio (in questo caso Scopus) si accede al dettaglio della pubblicazione presente nel database dell'editore per verificare che sia effettivamente la pubblicazione contenuta in IRIS.



Se la pubblicazione è corretta, cliccando su "Accetta associazione" l'identificativo presente in IRIS viene aggiornato.

L'evento sarà inserito nella history del prodotto (consultabile dal backoffice dello stesso).

Nella colonna "info" appare l'icona di associazione avvenuta con successo.

Effettuando una successiva ricerca per potenziali match, quel prodotto non sarà inserito tra i risultati.

Se la pubblicazione non è quella presente in IRIS, cliccando su "Respingi associazione" il rifiuto verrà registrato e nella colonna info comparirà la relativa icona. Effettuando una successiva ricerca per potenziali match, quel prodotto non sarà inserito tra i risultati.


Esempio 2.b

È possibile accettare un'associazione di un identificativo dopo che questa è stata respinta.

Per farlo occorre ricercare l'item attraverso il titolo del prodotto, oppure impostando come filtro Status = Associazione respinta e quindi cliccare su Accetta associazione.


Esempio 3

L'algoritmo ha trovato un potenziale match.

Il match è stato trovato utilizzando il titolo e l'anno di pubblicazione del prodotto (icona blu titolo, anno).

Questo significa che nel database bibliografico di Web of Science esiste un prodotto con lo stesso titolo e anno di pubblicazione del prodotto contenuto in IRIS.

L'identificativo presente in IRIS è differente da quello presente nel database dell'editore perché è privo del prefisso "WOS:".

Cliccando su "Accetta associazione" l'identificativo presente in IRIS viene aggiornato.

L'evento sarà inserito nella history del prodotto (consultabile dal backoffice dello stesso). Nella colonna info appare l'icona di associazione avvenuta con successo. Effettuando una successiva ricerca per potenziali match, quel prodotto non sarà inserito tra i risultati.


Nota

Gli esempi 1 e 3 non sarebbero stati inclusi tra le possibili associazioni se si fosse attivata la configurazione che prevede di associare automaticamente gli identificativi che differiscono solo per il prefisso.

Esempio 4 e 5

L'algoritmo non ha trovato alcuna pubblicazione all'interno dei database degli editori.

La stessa pubblicazione viene proposta due volte. Una per WoS e un'altra per Scopus.

Per Wos il messaggio di errore è "Nessuna pubblicazione trovata", mentre per Scopus è "Rivista non indicizzata" (corrisponde all'errore proposto da Scopus "No match found for document", "No match found for document and none of the supplied ISSNs were found in the list of Scopus covered ISSNs").

Sincronizzazioni in errore per determinati anni

È stata implementata la possibilità di richiedere la sincronizzazione di tutte le pubblicazioni in errore per determinati anni (come ad es. per gli anni relativi alla VQR) 
Questo avviene attraverso la configurazione di alcuni job e pertanto va fatta richiesta all'Help Desk tramite Customer Portal.

Importa metadati da banca dati remota

Se si preme sul comando "Importa metadati da banca dati remota" verranno importati tutti campi tranne gli autori (dc.description.allpeopleoriginal).

Confronta metadati

Se si apre il popup di fusione "Confronta metadati", il campo autori (dc.description.allpeopleoriginal) di default non è selezionato tra quelli da importare.

Per segnalare ciò, compare un messaggio di warning. 

Se lo si seleziona e si preme "Fondi", allora si aprirà un ulteriore popup con il widget che consentirà il riconoscimento autori interni sulla stringa autori che si sta importando. 

Quando si preme "Salva", nell'item viene sovrascritta la stringa autori originale, viene aggiornato l'elenco degli autori interni ed esterni e viene ricalcolata la stringa autori, con conseguente aggiornamento dell'indice solr.


  • No labels